Smiling dog puppy sitting in the grass

È appena arrivato in casa un nuovo cucciolo? Tra coccole, pappa e giochi, è importante fin da subito abituarlo a collare e guinzaglio. Ovviamente non potrà esplorare il mondo fino a quando non avrà fatto tutti i suoi primi vaccini, ma le basi di un buon addestramento possono essere poste anche prima, in casa. Tra i vari accessori per cani, vi sono collari, pettorine e guinzagli adatti a ogni età e situazione. I cuccioli sono ovviamente più delicati e necessitano di una maggiore attenzione al momento della scelta.

Il collare

Il cucciolo deve, in primo luogo, imparare ad accettare il collare. Un accessorio estraneo che andrà inizialmente a limitare i suoi movimenti e che guarderà con poco entusiasmo, fino a quando non comprenderà che è proprio quello l’oggetto magico che darà il via ai suoi giri per il mondo.
Vi sono vari tipi di collari per cani, ma è consigliato iniziare con un collare con la fibbia, morbido e leggero, magari in tessuto. Deve essere allacciato in modo tale che possano passare una o due dita tra il collare e il suo collo ed è necessario controllare spesso questa distanza, perché i cuccioli crescono in fretta e in poco tempo il collare può diventare stretto.
La prima volta ne sarà sicuramente infastidito: cercherà di toglierlo con le zampe, ma è bene ignorare questo suo comportamento e distrarlo con i giochi o con la pappa. Per far sì che si abitui piano piano, il collare dovrebbe essere messo quotidianamente per periodi di tempo non troppo lunghi. Questi devono aumentare giorno dopo giorno, fino a quando il cucciolo stesso non si renderà nemmeno più conto di avere indosso qualcosa di nuovo. Copritelo di lodi o premiatelo con un bocconcino quando non cerca di toglierlo!
Prima di passare al guinzaglio, è consigliato abituarlo anche a essere trattenuto per il collare: con leggerezza e senza tirarlo, utilizzando le mani per trattenere il suo corpo e girando le dita tra collo e collare. Anche in questo caso, è bene ignorarlo se si ribella e lodarlo invece quando sta buono.
Solo a questo punto si potrà passare al guinzaglio.

Il guinzaglio

Abituare il cucciolo al guinzaglio è più complesso, ci vogliono pazienza e costanza. La scelta del guinzaglio è molto libera: può essere di tipo diverso, basta che per il cucciolo non risultino troppo pesanti il moschettone o il guinzaglio stesso. Gli accessori per cani devono infatti essere sempre conformi alla loro età e taglia.
Per prima cosa, è bene che il cucciolo si abitui al nuovo oggetto. Può giocarci e osservarlo non appena sarà agganciato. Potrà andare in giro liberamente per la casa insieme al guinzaglio, in modo da abituarsi ad avere qualcosa legato a sé. Poi arriverà il momento di fargli capire che stare al guinzaglio significa essere legato a voi. Restando fermi, prendete in mano il guinzaglio già agganciato al suo collare. Il cucciolo capirà piano piano che non sarà più libero di andare dove vuole e con calma, dopo le prime normalissime ribellioni, accetterà questa restrizione. Potete premiarlo con lodi e ricompense.
Quando invece arriverà il momento delle prime passeggiate, è fondamentale insegnare fin da subito al cane a non tirare al guinzaglio.

Un cucciolo ben educato sarà pronto, dopo i vaccini, ad affrontare insieme a voi ogni avventura in giro per il mondo!